Futuro

Sabato sotto la doccia, laboratorio di tante idee geniali, sono stato fulminato da questo pensiero: la fantascienza è quasi realtà, l’uomo potrebbe viaggiare fra le stelle e creare un grnade impero, una zona di suo totale dominio; tuttavia la società sembra tendere allo sbando e insieme con essa l’ambiente. Può essere che non si veda l’alba di un’era così fulgida?
Ritengo improbabile che l’uomo riesca ad eliminarsi dalla faccia della Terra: siamo troppo coriacei, adattabili, combattivi per arrenderci di fronte alle catastrofi. Al momento stiamo scombussolando, se non distruggendo, un grande ecosistema; ciò porterà a cambiamenti climatici anche radicali, ma non saranno così rapidi e distrittuvi da portarci all’estinzione. La società si evolverà di conseguenza, come si adatterà una volta che i combustibili fossili termineranno. Quello potrebbe essere il momento della svolta, magari seguito subito da un declino tecnologico e sociale, ma da cui germoglieranno i semi per nuove forme di aggregazione sociale.
Siamo qui e noon c’è verso di schiodarci; non siamo saggi ma non ci spezziamo. Al limite abiteremo un mondo faunistacamente e floristicamente meno vario, ma è un problema relativo che dipende da quanto pensiamo di dover rispettare il nostro ambiente di vita. Pensare a quanto la nostra specie potrà fare in futuro, le conquiste a cui potrebbe giungere, la tenacia con cui rivendicherà il prorpio spazio nell’universo mi riempie di orgoglio.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: