Cavolo, oggi mi sento tutto rotto, con i muscoli doloranti. E’ segno che debbo tornare in palestra a rimettermi in forma: non si può essere in queste condizioni solo a causa di un pomeriggio di sesso, per quanto intenso possa essere stato. Prendo questi doloretti come il dolce ricordo di una passione infinita.

Sono ancora in alto mare con i preparativi per il viaggio a Roma: devo capire come raggiungere la stazione Centrale di Milano una volta uscito dall’autostrada, capire come regolarmi con la cuccetta e con il risveglio, preparare la foto da inserire nel tesserino di cantiere. Speriamo solo di non avere compagnia sgradevole nello scompartimento; dovesse essere uno che russa…alzerò il volume del lettore mp3.

Avevo promesso dei pettegolezzi, qualche giorno fa. Escludendo l’affair Marta-Luca che ci tiene sulla spine da una settimana, ed i cui sviluppi sono tuttora velati dalle nebbie della Danimarca, ieri è saltato fuori un fattaccio di corna ai danni di un ex compagno del liceo. E dire che questo compagno dichiarò ai tempi di essere uno che "vede lontano", quindi non uno sprovveduto in certe questioni; ma noi abbiamo sempre sostenuto che la sua fidanzata fosse un po’ troppo "sportiva".

Advertisements

One thought on “

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: