Discorsi

Sono appena tornato in ufficio dopo il pranzo celabrativo per i 25 anni di lavoro del Diretore Generale. Un bel pranzo al Circolo Sociale con la presenza anche dei colleghi delle filiali: un’occasione per conoscersi meglio e familiarizzare con i vari team di lavoro.

Alla fine del pranzo ci sono stati due brevi discorsi che mi hanno leggermente commosso. Belle le parole del Presidente che ha ringraziato tutti per la collaborazione cheha portato la ditta ad essere sinonimo di buona qualità nel mondo delle scaffalature; un’ottima persona davvero il Presidente, imprenditore vecchio stampo che considera i dipendenti come persone e sa apprezzare gli sforzi e dà i giusti riconoscimenti. Sentito anche il discorso del festeggiato che ha rimembrato i suoi inizi in azienda, le difficoltà inziali (nella quali mi riconosco pienamente, inde per cui ho ancora speranze di raggiungere la sua competenza) e le gioie di poter veder crescere un progetto. Auguri e complimenti Ingegnere.

I due discorsi, oltre a strapparmi la lacrimuccia, mi hanno fatto sentire parte di una bella squadra: è vero Direttore che ci sono i momenti difficili ma per lo più si lavora i accordo e con aiuto reciproco. Posso dunque lasciare questa azienda? Per ora proprio no. Sarà un piacere continuare ad imparare da voi.

Advertisements

2 thoughts on “

  1. prado says:

    Vado a cena con il tuo titolare lunedì sera, se viene.
    Te lo saluto?

  2. karagounis78 says:

    Penso lo vedrò in ditta lunedì. Ma se vuoi metterci una buona parola per me, dato imminente rinnovo….

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: