Sondarf…

Un italiano su due si ‘annoia’ in camera da letto. Poco eccitante la vita sessuale, pochi rapporti, e poca capacità di parlare con il partner per comunicare le proprie fantasie. Il Belpaese esce con le ossa rotte dal sondaggio internazionale commissionato da una nota azienda produttrice di profilattici, condotto su 26mila persone di 26 Paesi di ogni angolo del pianeta.
"Solo il 48% degli italiani ha una vita sessuale eccitante. E ancora poco più della metà delle italiane (56%) ritiene di avere una vita sessuale sufficientemente varia. Inoltre, sebbene l’81% delle persone in Italia abbia un rapporto sessuale ogni settimana – e oltre un terzo (36%) faccia l’amore almeno tre volte alla settimana o più – la frequenza dei rapporti sessuali non è sufficiente per il 59% degli intervistati".

Non capisco se gli italiani si lamentano per la quantità o per la qualità dei rapporti o per un miscuglio di entrambe le cose. Ci vorrebbe un netto distinguo, mentre qui il lato qualità è solo abbozzato, ma in fondo il sondaggio è stato commissionato da un’azienda di profilattici che punta ai grandi numeri. Certo però che lamentarsi dopo che lo si fa almeno tre volte a settimana mi pare eccessivo. Io mi metto in quel 59% e nel restante 62% che crede di avere una vita sessuale eccitante, intendendo questo dato come sintomatico dell’aspetto qualitativo.
Perchè nel sesso non conta farlo solo tanto o solo bene, ma farlo tanto e bene. I motti olimpici lasciamoli alle spalle. E poi il sesso è l’olio dei rapporti di coppia: senza si fonde la testa.

Mi lascia molto insoddisfatto un altro sondaggio: secondo quanto emerge, infatti, da due indagini su 1000 ragazzi, tra i 13 e i 18 anni, in 5 diverse regioni, il 54% dei giovani non usa mai il profilattico e nei giovani e adolescenti si riscontrano segnali di impotenza fin dai 17 anni e infezioni contagiose fin dal primo rapporto.

Farsi un esame di coscienza sugli stili di vita eccessivi non sarebbe fuori luogo. Ti vendono la cultura del sesso facile e disinibito ed allo stesso prezzo quella della trasgressione di alcool, fumo e droghette. Peccato che questi due ingredienti vadano poco d’accordo, un po’ come la nutella con la pasta d’acciughe. E poi non usare il contraccettivo, dopo tante campagne di informazione. Già la malattie sono pericolose, mettiamoci anche le tantissime gravidanze indesiderate…sai che bell’insalata.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: