Misteri

Posso dirlo. Finalmente, dopo tanto tempo, una campagna come piace a me, che promette davvero bene. Le sessioni che stiamo portando avanti con Lorenzo (il buon signore del d20 che teneva un blog amico) procedono a gonfie vele.
Sul fatto che il gruppo fosse affiatato non c’erano dubbi: siamo solo in tre e conosciamo i rispettivi stili di gioco da troppo tempo per lasciarci andare a futili discussioni.

In più il master, per questa prima parte di gioco, ambientata nel classico World of Darkness, ha studiato un plot davvero coinvolgente. Oso paragonarlo alle trame stile Alias o Lost per come più trame viaggino su livelli differenti che s’intrecciano secondo strani schemi, tutti da decifrare. Da lui non mi aspettavo niente di meno, è troppo preso bene. E quand’è così sfodera creazioni mirabolanti. Inoltre siamo improntati poco su uno stile combat e molto su quello indagativo, che è molto più coinvolgente. Speriamo di proseguire sulla buona strada.

Avendolo citato, proprio ieri sera abbiamo concluso la visione della 3° serie di Lost. Ma che spettacolo! Ogni mistero ne richiama un altro in una catena senza apparente fine. Per ogni evento chiave ci sono sempre almeno due interpretazioni possibili, entrambe valide. Per avere certe idde gli autori devono essere dei geni o dei pazzi. Non per niente c’è lo zampino di J.J. Abrams. Ora mi sfoglierò la Lostpedia per approfondire tutti i dettagli.

Advertisements

One thought on “

  1. IlMendicante says:

    Non so bene di cosa parli, ma questo tuo amico deve essere un genio.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s