Tremors

Triste la situazione nell’Abruzzo sconvolto dal terremoto. Tutta quella gente che ha perso casa ed averi e qualcuno anche famigliari. Non deve essere per niente facile dover ripartire da questi presupposti: queste son davvero situazioni dure che segnano l’animo nel profondo.

Nonostante tutto è lodevole vedere che la macchina dei soccorsi è stat fin da subito pienamente operativa. Qualcuno che prestava massima attenzione alla situazione c’era. Non serve gridare al lupo nella pubblica piazza per attirare l’attenzione dell’autorità competente, quando questa è fatta da gente competente. E’ ovvio che mi sto riferendo a quel tecnico che si dice abbia previsto il terremoto; la dietrologia è una scienza fallace e demagogica. Allo stato attuale della scienza i terremoti restano qualcosa di imprevedibile. Magari i macchinari di tale Giampaolo Giuliani, che studiano le dinamiche del gas radon, potranno in futuro aiutare nella previsione a breve termine, per ora sono solo in fase sperimentale e si sa che in certi frangenti affidarsi a ricerche non comprovate non è saggio. Pensate se avessimo dovuto sfollare mezzo Abruzzo e poi non ci fosse stato nessun terremoto o peggio fosse occorso al termine dell’esilio forzato.

Piuttosto che dibattere sui se ed i ma, stiamo addosso alle autorità preposte perchè la ricostruzione, una volta tanto, venga fatta nei tempi e nei modi giusti, rispetti sia la necessità di ridare una casa che quella di dare sicurezza di fronte ad altri eventi simili.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: