Legami

Quanto siamo succubi diconvenzioni sociali erroneamente ritenute leggi di natura? Per esempio, il matrimonio non è altro che una delle possibili forme in cui si può strutturare un consolidato legame di coppia.
Io sono un convinto seguace di questa istituzione, nella sua accezione civile più che religiosa, comunque comprendo come si potrebbero benissimo trovare soluzioni alternative.

Fondamentalmente lo scopo è quello di dare riconoscimento sociale alla propria relazione, legando due individui in un unico concetto, la famiglia. Gli elementi minimi sufficienti e necessari, perchè si abbia la costituzione del legame, sono dunque: due individui liberi da legami simili, il libero consenso di ognuno dei due, un paio di testimoni, una reciproca dichiarazione di volontà. Tutto il resto è orpello non necessario. Diviene tuttavia utile per semplificare la formalizzazione de legame di fronte al resto della società. immaginate che scocciatura dover sempre chiamare in causa i due testimoni perchè certifichino: lo Stato, o la Chiesa nei tempi antichi, certifica e garantisce.

In ragione di ciò molte carte costituzionali risultano limitate o comunque arretrate. Cito la nostra (a qualcuno tanto cara) Costituzione: "La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio."  Ossia solo l’istituto giuridico de matrimonio permette di creare una famiglia, riconosciuta dallo Stato. In più sembra che sia la famiglia che il matrimonio siano drivabili da chissà quale naturale principio. Sarebbe bello fare un passo avanti, non tanto per difendere chissà quale diritto, quanto perchè lo impone un semplice ragionamento logico e perchè si darebbe vita ad una moltitudine di cerimonie finora senza valore.

Non sarebbe carino se dovessi invitarmi alla mia crimonia di Non-matrimonio?

Advertisements

2 thoughts on “

  1. xxLucreziaxxx says:

    Parole Sacrosante le tue,
    il ragionamento non fa una piega! 

  2. karagounis78 says:

    Felicie che qualcuno concordi e lasci un commento. Tu sì che sei una lettrice come si deve.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: