Storicamente direi che in Cina siamo di fronte ad una società maschilista. Tuttavia mi pare che la disparità non sia poi così ampia. Povertà, fame, necessità hanno spinto le donne a lavorare quanto gli uomini, per cercare un'affermazione sociale che è ancora a portata di mano.
In questi giorni ho visto donne impegnate nei lavori più disparati e pesanti, dal cantiere edile al traslocatore. E non mancano le posizioni di prestigio e comunque di rilevanza all'interno delle aziende.

Altra cosa che mi ha colpito, in positivo, è l'età media di chi lavora. Penso che nella mia azienda non si arrivi ai 30 anni. Qui pare esistano soltanto i giovani. Gli anziani sono rari; non se ne vedono neppure di fianco ai tanti cantieri edili. E per ora tutta questa gioventù termina l'orario di lavoro con il sorriso, esce scherzando pronta a vivere la serata, magari in centro. Chissà come sarà tra una decina d'anni quando saremo tutti più vecchi e carichi di problemi ed il semplice lavoro di adesso, che consente qualche piccolo lusso, il cellulare, la cena fuori, ci sarà venuto a noia.

Advertisements

2 thoughts on “

  1. anonimo says:

    China is expanding in population number with the size of UK … DAILY! The elders are going to mountains in search of Tao. 蒂维

  2. karagounis78 says:

    I don't understand how china can growth when it is allowed only one child for family. Theoretically they should be decrease in next years.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: