Argomenti di grande attualità e interesse.
Farei partire la mia analisi dai punti fermi che vanno tenuti presenti nel rpocesso legislativo:
– libertà di stampa
– protezione delle indagini
– presunzione d'innocenza
– rispetto della privacy
Troppi punti per trovare la quadratura. Qualcuno dovrà essere limitato.

Mi pare che l'attuale legge metta limiti e toppe ad un sistema fallato. Come sempre occorerebbe ripartire da un foglio bianco ponendo basi solide per un nuovo edificio giuridico.
In primis punire chi passa le informazioni ai giornalisti e non chi le pubblica. La fuga di notizie è deleterea per chi indaga e per chi è indagato, impedirla tutela entrambe le parti in causa. Occorre andare alla fonte. Cosa che, su un differente piano professionale, dovrebbero fare anche certi giornalisti usualmente a caccia di scoop. Educarsi al buon giornalismo basato sui fatti. Le intercettazioni sono solo una parte, non la prova finale; spesso si rivelano null'altro che gossip che alimenta l'italico voyeurismo.

Secondariamente occorre lasciare liberi i magistrati di intercettare qualora si renda necessario, cioè  a seguito di elementi raccolti da indagini convenzionali o altre intercettazioni. Dare tempi precisi e stringenti semplifica e rende oggettivo il processo d'intercettazione ma può far risultare inefficace il procedimento. Tuttavia nasconde un senso di non fiducia negli uomini che operano in questo settore, cosa che il governo ha più volte espresso. Questo atteggiamento è da denigrare ad ogni livello, così come vanno denigrati coloro che lavorano senza badare all'interesse comune. Un generale giro di vite etico che coinvolga la società in tutti i suoi aspetti.

Inoltre ricordiamoci che spesso si indaga e si intercetta gente che gioca sporco. Possiamo combatterli a colpi di cavilli di forma? Io dico sporchiamoci le mani ma assumiamoci le nostre responsabilità. Come sempre chi è innocente, non presunto tale, non ha nulla da temere nemmeno se spiato.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: