Capitolo 22

Mi ricorda molto il detto della canna pensante di Pascal, ma la similitudine si ferma al primo verso.
In realtà qui il succo è la coincidenza degli opposti applicata alla via mediana di comportamento. E' ovvio che con un atteggiamento umile, di chi non desidera troppo, non si loda, non si espone, si raggiungono ottimi risultati, proprio perché si è partiti da una base molto bassa. Quasi tutto risulta un surplus.
E' però anche l'attegiamento di chi è flessibile di pensiero e di azione: costui non si sforza ne forza, accetta qiuetamente lo scorrere degli eventi adattandovisi. Nessuno stato generatosi potrà renderlo infelice.

Questa la pura teoria. Una pratica avvicinabile potrebbe consistere nel non fare piani a lungo termine o guardare indietro analizzando cosa è andato storto. La sintonia con il momento presente è il primo passo nel cammino del mistico.
Altra chiave di lettura è l'atteggiamento che dobbiamo tenere nelle relazioni con gli altri. Ricercare la sintonia significa non prevaricare, accettare il parere altrui dimostrandosi pronti all'ascolto, come un vuoto da riempire.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: