Capitolo 40

Il capitolo più breve eppure uno dei più pregni.
Vi si esprime il contrario del pensiero di Parmenide (l'essere è, il non-essere non è). Si potrebbe riassumere tutto nell'eracliteo "tutto scorre".
Il ritornare del Tao è un mutamento con un obiettivo, un continuo tendere alla propria origine, riconoscendo in essa la fonte primaria dela propria forza. Questo ovviamente perché nel taoismo gli opposti si sovrappongono, si completano e non si possono scindere in maniera netta. Parliamo di essere che prende vita dal non-essere ma il discorso vale anche all'inverso.

Il saggio dunque cercherà sempre di stare nel mezzo per evitare questo gioco a rincorrersi degli opposti. E pur stando nel mezzo si può sbagliare.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: