Monthly Archives: May 2011

Drogato da questa canzone!
 

Shut up 
Just shut up 
Shut up [3x] 
Shut it up, just shut up 
Shut up 
Just shut up 
Shut up [3x] 
Shut it up, just shut up 

[Chorus] 
We try to take it slow 
But we're still losin control 
And we try to make it work 
but it still ends up the worst 
And I'm craaazzzy 
For tryin to be your laaadddy 
I think I'm goin crazy 

Girl, me and you were just fine (you know) 
We wine and dine 
Did them things that couples do when in love (you know) 
Walks on the beach and stuff (you know) 
Things that lovers say and do 
I love you boo, I love you too 
I miss you a lot, I miss you even more 
That's why I flew you out 
When we was on tour 
But then something got out of hand 
You start yellin when I'm with my friends 
Even though I had legitimate reasons (bull shit) 
You know I have to make them evidence (bull shit) 
How could you trust our private lives girl 
That's why you don't believe my lies 
And quit this lecture 

[Chorus] 

Why does he know she gotta move so fast 
Love is progress if you could make it last 
Why is it that you just lose control 
Every time you agree on takin it slow 
So why does it got to be so damn tough 
Cuz fools in lust could never get enough of love 
Showin him the love that you be givin 
Changing up your livin 
For a lovin transistion 
Girl lip so much she tryin to get you to listen 
Few mad at each other has become our tradition 
You yell, I yell, everybody yells 
Got neighbors across the street sayin 
“Who the hell?!?” 
Who the hell? 
What the hell's going down? 
Too much of the bickering 
Kill it with the sound and 

[Chorus] 

Girl our love is dyin 
Why can't you stop tryin 
I never been a quitah 
But I do deserve betta 
Believe me I will do bad 
Let's forget the past 
And let's start this new plan 
Why? Cuz it's the same old routine 
And then next week I hear them scream 
Girl I know you're tired of the things they say 
You're damn right 
Cuz I heard them lame dame excuses just yesterday 
That was a different thing 
No it ain't 
That was a different thing 
No it ain't 
That was a different thing 
It was the same damn thing 
Same ass excuses 
Boy you're usless 
Whhoooaaaa 

[Chorus] 

Stop the talking baby 
Or I start walking baby 
Is that all there is [repeat] 

Advertisements

Mi ha scioccato la notizia sul rinvio a giudizio per i componenti della commissione Grandi Rischi per il terremoto de L'Aquila.
Cose che nemmeno ai tempi di Galileo! Processare per omicidio colposo il direttore dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia!

Parliamo di terremoti, non di malattie. Non si possono prevedere. Lo sciame sismico precedente l'evento avrebbe potuto terminare in un nulla di fatto; viceversa tanti terremoti distruttivi arrivano senza tanti preavvisi. E allora che fare? Se anche avessero avvertito la popolazione? Se la gente è effettivamente credulona sai che panico?! E se non fosse successo nulla quel giorno, e quello successivo e tutta la settimana? Gridare al lupo, al lupo si sa che non serve a nulla.

Questa sì che è un caso di malagiustizia. Torniamo all'oscurantismo e diamo contro alla scienza?

Abuso della credulità popolare  

Chiunque, pubblicamente cerca con qualsiasi impostura, anche gratuitamente, di abusare della credulità popolare è punito, se dal fatto può derivare un turbamento dell’ordine pubblico, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a lire due milioni.

Dunque la legge italiana ci considera un popolo di creduloni. Altrimenti come spiegare il fatto che ci sia una norma del Codice Penale che ne sancisce l'abuso?
In ogni caso non è che si punisca l'abuso in sé ma l fatto che da qesto possa derivarne un danno per l'ordine pubblico. Quindi riteniamoci soddisfatti che di noi abusino con morigeratezza.
Tutto ciò mi sembra comunque un'assurdità. Ritenersi dei cretini, quando invece sarebbe più semplice dire alla gente di farsi furba e non lasciarsi raggiare soltanto a parole. Pensare con la propria testa!

Alea iacta est. Il viaggio di nozze è finalmente deciso e in fase avanzata di prenotazione.
Tour dello Sri Lanka e una settimana di relax alle Maldive, atollo di Thudufushi. Che figata pazzesca! Non vedo l'ora di partire.

Sto attivamente seguendo un paio di blog che ruotano intorno agli argomenti della crisi mondiale e delle fonti energetiche. Per quanto mi piaccia dibattere con altri su queste questioni, sebbene ci siano tanti cafoni che non riescono a tenere la conversazione su un tono civile, in ultima analisi di tutto quello che si discute non me ne frega nulla.

Per me è solo un esercizio di retorica, un modo per tenere la mente sveglia, il tentativo di applicare la mia filosofia a problemi attuali. Essendo naturalmente curioso mi piace cercare di capire il perché della situazione attuale e i possibili sviluppi, ma, al di là di questo interesse teorico, non vedo come tutto ciò possa avere effetti pratici.
Faccio ora scorta di petrolio per quando mancherà?
Decido con chi schierarmi quando scoppierà la rivoluzione?
Capisco come dare il mio piccolo contributo per salvare il pianeta?

Tante belle parole ma pochi fatti penso. Ci crogioliamo nell'idea che stiamo facendo qualcosa di buono, che siamo l'avanguardia di un nuovo rinascimento, ma in realtà discutiamo di aria fritta.

Penso che le statistiche siano impietose e confermino un trend sostanzialmente in crescita negli ultimi decenni: i tradimenti nelle coppie sono più frequenti e così anche le separazioni.
Stamani, mentro ero fermo al semaforo, sono stato folgorato da una possibile spiegazione per il fenomeno. Per parafrasarla con un'espressione di uso comune: l'occasione fa l'uomo ladro (e la donna …. nella variante più colorita e sessista).

In fondo fino alla rivoluzione sociale degli anni '60 ci si sposava con qualcuno del proprio pease o di quello limitrofo. A volte semplicemente si prendeva il meno peggio che il mercato offrisse.
Poi è venuta la ricchezza, le città si sono estese, la gente ha iniziato a spostarsi e per lavoro e per divertimento. Le occasioni di socializzare sono aumentate. Chi era sposato ha conosciuto nuove persone che magari rispondevano più ai suoi desideri (reali o apparenti) e ogni tanto ha rotto il precedente legame per seguire la strada nuova. Tuttavia in questi approcci era sempre predominante il fattore pelle, il contatto sensoriale con l'altra persona.

A tutto ciò ora si è aggiunto internet e la possibilità di avere contatti virtuali con le persone. I social network sono solo l'ultima invenzione, e tanti li usano solo per quello scopo (altro scopo in effetti non ce l'hanno). Ma le chat esistono da almeno un decennio e hanno mietuto vittime a non finire. La cosa particolare è che in queste relazioni l'aspetto fisico scompare, si entra in sintonia con un altro essere umano soltanto in relazione al suo sentire, al suo esprimersi, ai desideri che palese, a quanto si apre durante la chattata. Certo poi la foto va mostrata e allora spesso sono dolori o brutte sorprese!

Quindi oggi si hanno più possibilità e più facilità nel gestirle, anche più in contemporanea. La scelta del possibile partner sostitutivo è più semplice, perché è stato eliminato il fondamentale aspetto fisico che madrenatura ci ha donato come criterio principe di selezione.

Capitolo 45

Quando si dice che la bellezza sta nelle piccole imperfezioni che rendono unica una persona. Quel je ne sais quoi che ognuno di noi ha dentro di sé per una particolare abilità non ci rende perfetti ma utili quando richiesto dalla vita. Sta a noi far sì che la nostra abilità venga richiesta e quindi dimostrarci all'altezza, dato che tutto ci verrà naturale, non forzato.

Le cose che sanno di costruito sono fredde, senz'anima. Le cose migliori nascono senza che vengano spinte, senza forzature. E' il dispiegamento del wu wei.

Ahi ahi ahi, caro Zuckenberg. PEnsavi di fare il furbetto e screditare Papà Google, ma te la sei gentilmente presa nel sederotto. La cronaca parla chiaro e non lasciaa scampo.

Come diceva la caricatura di Zucchero? Tu c'hai gli occhi falsi, ti tornerà tutto indietro come un boomerang!

“La madre di tutte le bolle è stata l’esplosione cambriana ed è successo per caso, più di cinque milioni di anni fa. Gli scienziati non si spiegano come accadde, sanno solo che fu un attimo e da quel momento, all’improvviso, apparvero milioni di nuove specie e poi siamo arrivati noi: la razza umana”.

[Wall Street – il denaro non dorme mai]

Coincidenza ma ci stavo proprio pensando due notti fa partendo dalla domanda "come si spiega il numero di cromosomi differente fra le specie?".
Una buona dose di Wikipedia mi aiuterà a fare chiarezza.