Penso che le statistiche siano impietose e confermino un trend sostanzialmente in crescita negli ultimi decenni: i tradimenti nelle coppie sono più frequenti e così anche le separazioni.
Stamani, mentro ero fermo al semaforo, sono stato folgorato da una possibile spiegazione per il fenomeno. Per parafrasarla con un'espressione di uso comune: l'occasione fa l'uomo ladro (e la donna …. nella variante più colorita e sessista).

In fondo fino alla rivoluzione sociale degli anni '60 ci si sposava con qualcuno del proprio pease o di quello limitrofo. A volte semplicemente si prendeva il meno peggio che il mercato offrisse.
Poi è venuta la ricchezza, le città si sono estese, la gente ha iniziato a spostarsi e per lavoro e per divertimento. Le occasioni di socializzare sono aumentate. Chi era sposato ha conosciuto nuove persone che magari rispondevano più ai suoi desideri (reali o apparenti) e ogni tanto ha rotto il precedente legame per seguire la strada nuova. Tuttavia in questi approcci era sempre predominante il fattore pelle, il contatto sensoriale con l'altra persona.

A tutto ciò ora si è aggiunto internet e la possibilità di avere contatti virtuali con le persone. I social network sono solo l'ultima invenzione, e tanti li usano solo per quello scopo (altro scopo in effetti non ce l'hanno). Ma le chat esistono da almeno un decennio e hanno mietuto vittime a non finire. La cosa particolare è che in queste relazioni l'aspetto fisico scompare, si entra in sintonia con un altro essere umano soltanto in relazione al suo sentire, al suo esprimersi, ai desideri che palese, a quanto si apre durante la chattata. Certo poi la foto va mostrata e allora spesso sono dolori o brutte sorprese!

Quindi oggi si hanno più possibilità e più facilità nel gestirle, anche più in contemporanea. La scelta del possibile partner sostitutivo è più semplice, perché è stato eliminato il fondamentale aspetto fisico che madrenatura ci ha donato come criterio principe di selezione.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: