Capitolo 48

E' evidente il richiamo ai primi capitoli: il Tao più lo si investiga e meno lo si conosce. Lo studio della natura ci allontana da essa, perché ne perdiamo l'aspetto sacro e diminuisce il senso di appartenenza. Quante volte guardando il cielo stellato vedo solo tanti puntini ognuno dei quali è una poderosa fucina di reazioni termonucleari classificabile a seconda della massa, della luminosità e della composizione chimica, etc. Gli antichi non la vedevano in questo modo, si stupivano, provavano un sano rispetto per le forze della natura.

Ma ecco che appare l'ennesimo paradosso di Lao Tzu: a voler essere ligio dovrei chiudere il Tao Te Ching e continuare da me, magari meditando, la scoperta della verità ultima. Fortuna per Lao Tzu che questo il capitolo 48 e non il primo. Ma il maestro in fondo non ci sta insegnando nulla, ha smesso di farlo dopo il primo passaggio; ora propone una serie di esempi sullo sfondo di una teoria esposta all'inizio.
Forse il monito nascosto è verso coloro che sperano, continuando e terminando la lettura, di trovare una risposta ultima, una verità assodata. Sono coloro che trasformano la filosofia in religione. L'unica verità, come dertto, è stata già espressa, il resto sono commenti personali dell'autore.

L'esempio sul non-agire mi ha fatto tornare alla mente il mio tanto amato motto socratico "se conosci il bene lo fai". Apparentemente sono in netta contrapposizione, in realtà dipende soltanto dal concetto di Bene che mettiamo alla base della nostra filosofia. Qui esso si concretizza nel Tao medesimo e la sua messa in opera consiste nell'agire senza agire (wu wei). Ogni volta che viene riproposto questo concetto acquista chiavi di lettura differenti. Oggi sono propenso a legarlo all'idea che tante piccole azioni, seppur insignificanti in sé, possono tutte insieme smuovere una montagna. Un piccolo gesto costa poco, a noi ed al nostro intorno non cambia nulla, quindi preserva l'equilibrio, ma può regalare motlissimo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: