Sembra che, quando sono in Cina, i problemi legati alla qualità dei pezzi forniti dalla nostra compagnia sorella locale si accrescano a dismisura. Non so se è l'effetto della distanza che non fa toccare con mano il difetto, ma leggendo le mail sembra tutto ingigantito. E peggiora di giorno in giorno: mi aspetto che venerdì prossimo mi dicano che la nostra ditta sta per esplodere!

Altro che Tao, qui si balla peggio che sulle motagne russe. Push, push and push, manco fosse un mambo orizzontale. Ci sarebbero fiumi di parole da spendere sulle varie possibilità per gestire queste emergenze, ma penso che sia tutta fatica sprecata: ogni scelta ha pro e contro e i cinesi sono recettivi soltanto quando gli fa comodo. Il che comunque non giustica la vendetta trasversale, ovvio.

Advertisements

One thought on “

  1. anonimo says:

    Ti serve proprio la gitarella di questi due giorni amore!Libera la mente e lascia i problemi a Wuxi…bacio!!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: