Eco trattati

Durban, sembra il nome di un dentifricio. Da ora sarà associato ad uno pseudo-trattato di svolta ecologica delle politiche industriali.
Da quanto ho letto mi sembra che la conferenza sia stata il solito buco nell’acqua. Certo si sbandiera di un risultato raggiunto in extremis, di svolta storica sudata sette camicie per farla accettare a Cina e USA. Tutto fumo negli occhi. Road-map che porterà al trattato vero nel 2015 da attuare entro il 2020, come dire “ne riparliamo più tardi, che magari qualcosa è cambiato, e comunque non saremo più noi al governo”.

Altro che accordi legali vincolanti con sanzioni automatiche. Vieni tu a misurare le mie emissioni di CO2; penso siano sempre e solo stimate. Temo che razionalmente tutti sappiamo cosa andrebbe fatto e quando, ma alla fine nessun governante vuole prendersi la briga di essere lui a dare il colpo fatale. Figurarsi metterne d’accordo un numero a tre cifre. E poi chi dovrebbe far rispettare questi trattati? L’ONU è un’organismo virtuale che ha giusto il potere di redarguire, salvo che agisca per mezzo dei caschi blu. Basta vedere a cosa servono le sanzioni verso specifici paesi.

Se proprio si vuole un cambiamento in verde dell’industria globale, non si dovrebbero tanto imporre misure difficili da rispettare e controllare, piuttosto quanto dimostrare che una siffatta industria è più redditizia di quella attuale non solo sul lungo periodo ma già sul medio. Toccarli nel portafoglio, diceva qualcuno. Se per primi se ne accorgessero i paesi emergenti od in via di sviluppo avrebbero un netto guadagno tra qualche tempo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: