Tao Te Ching 56/81

Capitolo 56

In un momento di rinnovato populismo i primi due versi dovrebbero essere scolpiti nella nostra mente e mai dimenticati. In Italia c’è anche un adagio che esprime le medesime idee: chi non sa, insegna.
Lao Tzu riferisce il suo monito ad argomentazioni puramente metafisiche e filosofiche, ovviamente sulla sua ipotesi di fondo che il principio del Tao è per sua natura inconoscibile. Diffidiamo dunque da chi vuole convincerci di conoscere la verità assoluta, lo scopo o la soluzione ultima. Risulta essere un avviso utile anche in campo scientifico, dove il dubbio deve essere sempre nostro alleato nel discernimento di una teoria. Sempre ragionare con la propria testa, ma farsi imbonire dalle belle parole del primo imbonitore professionista.

Quindi, non seguite le mie lezioni sul Tao. Parlandone dimostro di non conoscerlo. Seguitemi qualora dovessi smettere di parlarne.

Advertisements
Tagged

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: