16/01/2012

What a f***ing day…

Nel lavoro mi scontro sempre con il problema del controllo (oggi cade proprio a fagioulo).
L’illusione del controllo è un’utopia fors’anche dannosa qualora si realizzasse. Inutile leggere tante teorie sull’argomento; ognuno deve trovare da sé la strada per fronteggiare questa omerica sirena. Per migliorare sul lavoro penso mi servano maggiore ordine e costante condivisione delle informazio. Se applicato con criterio e costanza questo abbondante flusso d’informazioni dovrebbe autoregolarsi. In testa ho un’idea che non riesco a chiarire a parole: è come se il controllo passasse dall’individuo al gruppo che segue il progetto e quindi alle interazioni, ai feedback tra i soggetti. Il controllo, che è di per sé un’azione monodirezionale, diventa un’azione di monitoraggio reciproco, in cui ogni parte in causa viene modificata dagli altri componenti in gioco secondo il filo logico che porta al termine del progetto.

Poi seguendo il Tao basta solo lasciare fluire.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: