AI

Cosa serve per creare un’intelligenza artificiale?

Sicuro bisogna partire dal presupposto che una tale intelligenza deve essere e sarà diversa dalla nostra. Un doppione ma più rapido nei calcoli non ci servirebbe a nulla nel progredire ed in piùcome fornire tutti gli stimoli emozionali che ci rendono unici?
Sicuramente avremo bisogno di un supporto hardware, una rete neurale diciamo. Un software di autoapprendimento e io ci mettrei anche tutta una serie di altri software già precaricati che permettano all’IA di colloquiare secondo standard già in voga, siano essi scritti o parlati.
E’ vero infatti che l’intelligenza umana parte con conoscenza zero ma perché spendere tempo nell’apprendimento quando si può sfruttare la potenza di memoria di un computer?
Da ultimo sarà necessario collegarla ad un ambiente sensoriale. Non dico di fornire degli equivalenti meccanici dei cinque sensi, sarebbe inutile e stupido; gli stimoli sensoriali dovrebbero arrivare da un colelgamento costante alla rete internet. Ecco perché serve che l’intelligenza parta già con dei programmi di decodifica di ciò che i sensi le inviano.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: