Prescrizione – idee confuse

Inizialmente pensavo che le idee confuse le avessero tutti i vari detrattori di Silvio B. in merito al giudizio sulla prescrizione nel processo Mills. Ora, dopo alcune letture sul tema, mi trovo io ad essere confuso.

La prescrizione non equivale ad un’assoluzione con formula piena, anche se gli effetti per l’imputato possono sembrare identici. Infatti affinché vi sia prescrizione occorre che il giudice, nel dispositivo della sentenza, individui un reato, nel frattempo estinto, attribuibile all’imputato. Diversamente l’imputato deve essere assolto. 
Così recita Wikipedia. Quindi posso concordare che ci si ritrovi in una specie di limbo, con il bicchiere mezzo vuoto, o pieno, il che lascia spazio ad entrambe le posizioni. Tuttavia, sebbene un reato sia stato riconosciuto, la condizione dell’imputato non cambia rispetto a prima, non essendo stato provato nulla. Ed in Italia, volenti o nolenti, vige ancora l’atavica legge dell’innocenza fino a prova contraria.

Dunque a rigor di logica Silvio è innocente, in termini legali, non essendo stato provato in questo processo alcunché. Il giudizio storico e morale è un altro discorso e può effettivamente rifarsi alla sentenza definitiva contro Mills. Pur non essendo io un garantista, riconosco la necessità di rispettare nella forma e nella sostanza le leggi che ci siamo autoimposti; il mischione tra logica giuridica e giudizio morale è tipico della politica, che non ha interesse a dissipare le ombre.

Chiarito il mio pensiero, mi chiedo perché sia possibile ricorrere in appello contro una sentenza di prescrizione. Se il reato è scaduto, come lo yogurt, che ricorro a fare? Cerco di dimostrare che non lo sia? Se anche non lo fosse per poco, giochiamo sui giorni o qualche mesetto al massimo, il tempo necessario per un appello lo farebbe automaticamente scadere. Sto facendo solo un’operazione di facciata. Le storture della legge non hanno fine.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: