Crisi della cultura

Prima di guardare la puntata di Presa Diretta non l’avrei detto così semplicemente: la cultura è un bene su cui lo Stato dovrebbe investire molto e bene.
Prima avrei fatto mille distinguo, considerato più rilevante l’aspetto costo e minimizzato la ricaduta sociale del non investimento.

Invece devo assolutamente ricredermi. Non è tanto l’essere stato convinto dal reportage, quanto il fatto che questo mi ha riaperto gli occhi, mi ha fatto vedere le cose da una prospettiva diversa, meno soggettiva. Per me la cultura è una dato di fatto, ho studiato in ottime scuole con ottimi insegnanti, frequento mostre e musei, leggo, so interessarmi di argomenti nuovi. Ma non tutti hanno questa “fortuna”. Guardando in ottica futura è ovvio che limitazioni sugli investimenti in cultura, sia essa rappresentata da musei, biblioteche e formazione, ci daranno una popolazione sempre meno curiosa, meno vivace, più schiava della televisione spazzatura.
In effetti la protezione e la valorizzazione del nostro patrimonio, artistico e culturale, è fondamentale per garantire nuove forme di cultura. L’umanità è sempre progredita usando il passato come solida base, come rampa di lancio. Spesso infatti in Italia ci crogioliamo del nostro glorioso passato e delle sue vestigia, pensando che tanto basti; recuperiamo, restauriamo ma non valorizziamo. Seguiamo l’idea, corretta sul piano teorico, che opere di tale importanza si promuovano da sé.

Detto ciò resta comunque ferma la mia posizione su dove non vadano investiti i soldi. Se lo Stato deve fornire formazione culturale di base, di sicuro non deve finanziare produzioni cinematografiche, teatrali, editoriali, etc. Ognuna di queste possibili opere andrà a finire sul mercato globale e sarà il pubblico a decretarne il successo. Altrimenti si arriva al paradosso che, per dare spazio al pluralismo dì’espressione, ci dobbiamo accollare le spese di produzione di ogni artista che si presenti a battere cassa.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: