Fool democracy

Avevo notato l’avviso fastidioso sulla homepage di Facebook ma l’avevo ignorato come al solito. Scopro ora di cosa si tratta: un referendum popolare tra tutti gli utenti per decidere come il sito dovrà gestire la privacy. Il Corriere della Sera lo spiega meglio di me e più in dettaglio (http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/12_giugno_04/facebook-900-milioni-voto-severgnini_d5342570-ae06-11e1-bd42-307990543816.shtml).

Ma è una proposta più che pericolosa. Chi ha decretato che la maggioranza ha qualche valore legale sulla piattaforma? E chi controllerà che non vi siano eventuali brogli? Nessuno, Facebook stesso con un grande sfoggio di conflitto d’interessi. Perché sebbene la difesa della privacy non sia un argomento che mi suscita interesse, mi turba la conseguenza sul piano legale che ciò potrebbe avere. Come utenti, seppur gratuiti, abbiamo sottoscritto un contratto (che nessuno di norma legge) che ci vincola a certi doveri. Sta al sito cambiare le regole e chiedere nuova firma all’utenza e non certo tramite un fallace referendum che chiede ma non dà nulla in cambio. È una truffa a scopo commerciale, solo che ciò che è in vendita non è tangibile.

Facebook non è una democrazia. In caso di esito favorevole allo Zuckenberg, cosa dovranno fare coloro che erano contrari? Ritirarsi o accettare di buon grado?

————————————————

I noted that boring advise on the Facebook’s homepage but I ignored it as usual. Now I discover what is the matter: overall referendum for deciding how the site has to manage the privacy rule. Mashable explains it better than me and with more details. (http://mashable.com/2012/06/01/facebook-election-vote/)

But it is a very dangerous proposal. How did decide that majority has legal value on this internet platform? And how will take under control possible cheating? None, Facebook by itself with big clash of interests. Because of, also if privacy defense is matter that doesn’t excite me, I’m worried about legal consequences of this action. We are users and we subscribed contract with site (that none usually reads) that constrains us to some duties. it is in charge of the site to change the rules and submits new document to user sign, not using a fake referendum that ask but don’t give back anything. It is a fraud for commercial purpose.

Facebook is not a democracy. If the result is good for Mr. Zuckenberg, what will have to do users that were contrary to new rule? Retrait from site or accept without discussion?

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: