Web e intelligenza

Prendo spunto da un link suggerito dal Il Nichilista: una breve riflessione sul rapporto tra il Web e la trasmissione della conoscenza.

Ne ho parlato su questa pagine qualche giorno fa, come corollario alla lettura di ABC di Lou Marinoff. Quando si dice la coincidenza…io preferisco vederci la mano del Tao, la realtà che si dispiega di fronte a te.

L’utilizzo che stiamo facendo del nuovo mezzo telematico ci sta probabilmente riportando indietro, come prospettato da Marinoff, ad una conoscenza basata più sull’oralità e sull’aspetti visivo. Questo senza voler dare a questa tipologia una valenza negativa, anzi è la base dell’apprendimento dei bambini. Tuttavia usata in maniera massiccia è fonte di carenza di attenzione e di cultura. La grande differenza, che io ritengo deleterea per quanto ne faccia ampio uso (penso però con un certo senso critico), è che la cultura generale si è spostato dal nostro cervello al web, dove è immagazzinata in quantità enormi. La nuova abilità non è conoscere ma saper cercare e questo certo non stimola la fantasia.

Advertisements

One thought on “Web e intelligenza

  1. fausto says:

    In effetti sembriamo agire come bibliotecari, rivoltiamo schede per cercare cose che forse non sono esattamente quelle che ci servono. Sospetto che i mezzi informatici abbiano inibito parecchio la creatività delle persone. Un male del nostro tempo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: