Pressione sociale

Continuo a chiedermelo: perché vado in bicicletta? Non sono amante della fatica, non ho velleità di andare ogni volta più veloce, non sono fanatico del mezzo (è già tanto se lo lavo). Pur con tutte queste limitazioni continuo ad andarci e tutto sommato mi piace, mi sento rinfrancato dopo un bel giro.

Mi sono dato due spiegazioni: la pressione sociale e le endorfine.
La prima mi porta ad alzarmi dal divano ed a mettermi in sella. L’attività aerobica fa bene alla linea ed un po’ di competizione verso amici che vanno in bici mi brucia dentro.
Le endorfine invece danno quella sensazione di appagamento dopo la fatica, tanto che subito dopo la sgambettata si pensa già alla prossima volta. Peccato sia un effetto di breve durata. La pigrizia è ancora il mio stato naturale: non sarò mai schiavo di questa attività fisica, non finchè il mio unico obbiettivo è ritornare a casa dopo aver raggiunto la meta prefissata.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: