World War smartphone

Ragionando a freddo sulla sentenza che ha visto Apple trionfare su Samsung, devo dare atto all’accusa che i presupposti per un’azione di quel tipo erano fondati. Almeno riguardo il popolare e discordante punto del “trade dress”, l’aspetto caratterizzante di un prodotto. Amaramente, siccome sono tutto tranne che un fan di Apple, riconosco che Samsung ha avuto un’involuzione nello stile di design quando ha deciso di lanciarsi all’inseguimento dell’iPhone. Le immagini parlano chiaro:

http://www.scriptol.com/mobile/images/apple-samsung-timeline.jpg

http://allthingsd.com/files/2012/08/apple_samsung_designs.png

Fino al Galaxy S2 la somiglianza era davvero notevole. Sfido però chiunque a confondere un S3 con un iPhone, è come paragonare una Ferrari ad una Punto; l’iPhone S4 sembra pesante e vecchio, poco elegante. Samsung è sicuramente in grado quindi di produrre smartphone dal design originale tuttavia penso che le scelte iniziali fossero dettate anche da aspetti tecnici di cui non si è tenuto conto. Lo schermo occupa circa 80% della superficie ed è rettangolare; per contenere l’ingombro generale la forma da assumere è quella di un rettangolo meglio se smussato agli angoli. Io non credo che si possa coprire con brevetto quella forma, essendo comune a quasi tutti i telefoni. Nokia e Sony hanno forme leggermente differenti ma siamo su piccole variazioni sul tema rettangolo.

In più Apple ha chiesto un risarcimento in funzione anche delle mancate vendite che a loro dire non hanno effettuato. Per fortuna la giuria su questo punto non gli ha dato ragione. Apple infatti non propone una gamma ma un solo prodotto, il top di gamma. Non si può dimostrare che l’acquisto di telefoni di fascia media e bassa sarebbe stata dirottato su iPhone in presenza di un diverso design.

Sul fronte sistema operativo molti temono che Android, e quindi Google, soffriranno le conseguenze di questa sentenza. Io credo che un semplice cambio di design risolverà il problema alla radice. La Mela è invisa a molti utenti; è una questione di moda più che di scelta operativa. E le mode prima o poi finiscono. Apple cerca di proteggere non righe di codice o algoritmi, cosa lecita, ma idee generiche: arrivando al limite potrebbe richiedere il brevetto sull’uso del dito nel comando di un touchscreen, obbligando così gli altri a dotarsi di pennino. Sarebbe logico? No. La funzione non deve essere brevettata, altrimenti si blocca tutto il progresso degli anni futuri.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: