Monthly Archives: November 2007

Mondo pazzo

Commentini a caldo mentre giro da una notizia all’altra.

  • Chiama l’orsetto Maometto, rischia il carcere: leggete se pensate sia uno scherzo. Purtroppo accade anche questo quando si è troppo dogmatici ed inflessibili. Sarebbe troppo facile dare contro a questo tipo di islam…quindi taccio, per non infierire sull’avversario.
  • La nuova paura: i videogiochi VoIP: quali pericoli volete che ci siano in un videogioco come Warcraft? Al massimo i ragazzini smettono di studiare e si rimbecilliscono. Altro che malintenzionati. Forse chi ne parla non conosce il classico nerd che frequenta quei mondi.
  • L’elica galleggia sul magnete: finalmente un’idea tecnologicamente avanzata al servizio dell’energia pulita. Ora quale scusa accamperanno i governi per non adottare un simile dispositivo? Potrei costruirmene uno da casa.
  • Poste Italiane apre alla telefonia: da ora niente più code allo sportello, basta un sms. Come rendere la gente schiava di questo aggeggio. E gli italiani ci cascano e via a spendere soldi.
  • Universo, osservarlo troppo lo distruggerà: gli assurdi della fisica quantistica, che già è poco convincente, figurarsi quando è usata impropriamente a partire da ipotesi sbagliate. E poi, se dovesse funzionare con l’universo, perchè non potrebbe anche con Alonso? Dagli e dagli lo distruggerò asuon di invettive.
Advertisements

Cronaca locale

Aggiornamento del 19/01/2010
Siccome ancora molti capitano su questo post cercando su Google "film porno Santhià" o simili, vi semplifico la vita e vi dico che è facilmente reperibile. Il filmatino si chiama "La vacca del manzo" e potete reperirlo sugli abituali canali P2P (emule) oppure anche su Youtube o Youporn, semplicemente cercando "vacca manzo".
Se non lo avete mai visto, merita.

Ne parlano i giornali, amici e colleghi raccontano i retroscena, altri blog raccolgono gli umori della rete, perchè io dovrei esimermi? Mi riferisco allo scandolo a luci rosse che sta spopolando a Santhià e zone limitrofe.

Parrebbe che una donna abbia accettato di fare sesso con tre amici, pare del fidanzato, e che il video dell'orgia sia finito su YouTube (tanto per cambiare). La donna ha ora denunciato il fatto perchè subissata da telefonate e curiosi nella sua attività, che pare essere un'edicola. Leggenda metropolitana? No! Tutto vero e documentato.

In realtà non ne avrei parlato, non fosse che, per morbosa curiosità, ho scaricato il video e sono sinceramente rimasto shockato. Scene simili se ne vedono a bizzeffe nei film hard, ma forse è il taglio amatoriale che mi ha turbato. Dal sognare di avere un'esperienza simile, con una ragazza carina e super disponibile, al vederla messa in atto ce ne passa, figurarsi doverci provare.

La chiamerei la Sindrome della Girl next door. La conosci ma chissà di cosa è capace, e qualora lo scoprissi rimarresti senza parole. Ti cresce dentro una sensazione che rimbalza tra il moralismo ed il libidinoso, passando per la paura che chissà…fossi io al posto del cornuto e mazziato?

Non ci resta che appellarci ai grandi poeti, in cerca di risposte profonde:

Tanto gentil e tanto onesta pare
la donna mia quand'ella altrui saluta
e invece è una maiala risaputa!

10.000

Ho raggiunto il traguardo delle diecimila visite. Non male, anche se non è un dato significativo.
Il post che sto preparando, per il quale sto raccogliendo materiale, prende però ancora più senso. Capirete…

Era ora

Era ora che il povero Lumumba fosse scarcerato. Dopo i primi giorni di incertezza è risultato subito chiaro che fosse innocente, tanto più potendo disporre di un solido alibi. In quel casino l’unica colpevole è la ragazza americana: io mi son fatto l’idea che abbia incastrato anche il fidanzato per ragioni sentimentali. Magari lui se la faceva con l’inglese, oppure non voleva che lei se la facesse con l’ivoriano spacciatore.

Diciamo che la ragazza non è proprio un esempio da seguire per i giovani che decidono di andare a studiare all’estero o fuori casa. Divertirsi va bene, ma con morigeratezza.

Passando a cose più frivole: chi di voi sente già l’aria del Natale? A Biella in molti posti ci sono già gli addobbi. A me pare un’esagerazione, quando manca più di un mese. Più diminuisce la capacità di acquisto e prima viene proposta la festa. Non penso aiuti molto, perhcè si perde quel pizzico di atmosfera che ancora rimaneva nel perido delle feste.
A me passa la voglia di comprare. Fortuna che ho già qualche idea sui regali per il club.

Dolce piacere

Dove arriverà il marketing.
Dopo aver visto la Cock O’lada penso si possa dire che i confini del mondo conosciuto siano stati oltrepassati.
La via è aperta, bisogna avere il coraggio di lanciarsi nell’ignoto.

E ditemi che non è un’ideal geniale! Io sarei curioso di assaggiarla.

Pensate sia uno scherzo? Invece esiste davvero: guardate il sito ufficiale.

E non manca nulla, anche le avvertenze circa le modalità d’uso, per chi facesse confusione.

 

Vero o falso?

A volte mi chiedo perché non potrei fare il giornalista. Ritengo di possedere, salvo il personale punto di vista su certe questioni, un alto grado di oggettività e una gran passione per la documentazione e la ricerca delle fonti.

Doti forse più adatte ad uno storico, se vogliamo, ma innegabilmente utili anche ad un cronista, che dallo storico discende attraverso il corso dei secoli.
Doti che al giorno d’oggi non sembrano più necessarie, almeno stando a quanto leggo.

Faccio subito un esempio. Sfogliando Google news l’occhio mi è caduto su questo titolo: Polacco ucciso dalla polizia canadese con una pistola laser (RaiNews24).
Caspita – ho pensato – una pistola laser?! Sono corso a leggere perchè sarebbe una notizia storica.
"
Un video shock proveniente dal Canada è stato diffuso oggi dalle televisioni americane: mostra gli ultimi istanti di vita di un passeggero polacco che muore ai controlli dell’aeroporto di Vancouver dopo che nei suoi confronti agenti sono intervenuti col ‘taser’, la pistola che provoca una scarica elettrica."

Euforia subito scemata. Come si può confondere le due tipologie di armi? Nemmeno la "L" e la "T" fossero vicine sulla tastiera, a voler accampare una sbadataggine di battitura. Qui c’è proprio carenza di cultura scientifica di base.
Sembra comunque un errore solo di RaiNews24; le altre testate sono state più attente. Però almeno ricontrollare…

Viulenza!

Sbabbari!!
Ieri sono calati gli Unni sull’Italia, giusto? Perché solo i barbari si comportano così incivilmente. Ma almeno quelle storiche popolazioni erano spinti da motivazioni di sopravvivenza. Lo stesso non si può dire circa quei teppisti che ieri hanno creato disordini in molte città: vandalismo allo stato puro, di quello che non ha cause reali, ma basta un semplice pretesto perché si scateni.

Diamo pure molte colpe alla stampa, che ha messo in risalto l’appartenenza ad una tifoseria del giovane ucciso. Diamo le colpe al poliziotto che ha usato impropriamente un’arma da fuoco. Ma diamo le maggiori colpe a chi non aspettava altro per attacar briga verso le forze dell’ordine. Un segno tangibile di inciviltà quello di scagliarsi contro le forze di Polizia e Carabinieri, degno della più gretta propaganda anarco-insurrezionalista. E questo clima di semirivolta viene respirato e frainteso da tanti giovani, mentre non c’è risalto e pochi sforzi vengono fatti per educare alla legalità, al rispetto dell’ordine e dei suoi tutori. Educazione che vale tanto per il cittadino quanto per il tutore stesso, che non può abusare della sua autorità, cosa che avviene in date situazioni.

Come tutte le storie italiane anche questa si perderà in un nulla di fatto dopo qualche giorno di indignazione nazionale.

Pornografia

Sapevate che Wikipedia ha un’intera sottosezione dedicata alla Pornografia? Come già altre, Fantascienza e Filosofia, l’ho inserita nei preferiti per spulciarla con calma. So cosa state pensando e no, il mio è un interesse meno libidinoso. Oggi, per esempio, sto leggendo la pagina sui movimenti Anti-pronografia, per valutare come si pongono rispetto al problema.

Salto a piè pari le motivazioni religiose, prive come sempre di fondamento per chi non segue pedissequamente la dottrina.
Molto più argute le argomentazioni delle femministe: il femminismo anni ’70 ha cercato di porre come base la degradazione della figura femminile in questo settore, sottoposta ad abusi sia nella fase produttiva del film sia, di riflesso, nella vita quotidiana. Tornerò dopo sulla questione. Più recentemente si è tentato di far emergere uno studio secondo cui quasi nessuna donna entrerebbe nel mondo del porno se non per i soldi; argomentazione troppo povera, perchè non distingue il lavoro di pornostar da altri lavori fatti per necessità economica.

Una parte del movimento femminsita, penso più contemporanea ed attenta alla realtà, fa notare come il prono non sia altro che una delle tante sfaccettature dei media, che si comportano pressochè allo stesso modo nei confronti della donna. Il porno fa più scandalo perchè coinvolge un aspetto intimo della vita. Denotano anche alcuni aspetti positivi connessi all’accresciuta libertà sessuale creatasi negli anni.

Io, che non vedo niente di strano e malvagio nella pronografia, rifletto sul fatto che in un film porno è difficile dire chi sia lo strumento di piacere, se l’uomo o la donna. Si sa che l’uomo è più animalo, ma il trucco è far credere che anche la donna sia così, lussuriosa e maialissima. La sottile differenza sta nel sotogenere e nella sensibilità del regista: molte attrici sono passate dietro la macchina da presa cercando di produrre film adatti ad un pubblico femminile.
Ovviamente la vita reale è differente, guai a confondersi. Lo fa presente anche una commissione d’inchiesta americana: "Prolonged use of pornography increases beliefs that less common sexual practices are more common,";"Pornography that portrays sexual aggression as pleasurable for the victim increases the acceptance of the use of coercion in sexual relations,".

Resta sospeso, anche se più volte soppesato e discusso in svariati studi, il legmae pornografia-violenza. Io dico che solo menti instabili, facilmente impressioanbili, coscienze poco inclini al ragionamento critico possono essere indotte a certi atti da semplici immagini, siano esse di sesso od omicidio. Io mi rifaccio a quella corrente che vede nel porno un modo per esternare i desideri sessuali, che si sfogano nella visione più che nell’atto. Chi poi riesce a prendere spunto ed a mettere in pratica, sempre in modo consapevole e consenziente, beato lui.

Ormone libero


Perchè il mondo dei calendari è così crudele? Mi vanno gli occhi fuori dalle orbite a sfogliare le foto dei calendari che saranno in circolazione il prossimo anno. Non saprei quale scegliere, dovrei dedicarci una stanza intera.

Chi mi conosce sa già che non sono insensibile ad un certo tipo di fascino, ma vorrei vedere chi potrebbe resistere di fronte a cotanta abbondanza.

SalvalaggioMoricKeeley HazellGemma AtkinsonEdelweissCherìLucy Pinder
E ho citato solo quelli che hanno il requisito di n.1: forme (. ) ( .) generose. Odio questo mondo che mi circuisce sfruttando i miei istinti animaleschi. Però l’homo è homo.

Sicuramente ogni palato trova il gusto adatto.
Per i più alternativi, stufi di nudità gratuite, consiglio: Cofani funebriLe contadinelle svizzere…oppure fate beneficienza con il calendario dei Mormoni.

Senza titolo

Non è che sappia bene cosa scrivere. Eppure non voglio lasciare il foglio bianco per troppi giorni.
Potrei dire che ieri ho scoperto il Programma Simulativo per eccellenza: Comsol Multiphysics. Una potenza ed una versatilità assolute; per molti versi fa al caso della nostra azienda, certo che occorerebbe investire parecchio nella formazione di personale in grado di usare il programma con coscienza. Mi candiderei volentieri per quel ruolo.

Ho anche notato che dal rientro dalle vacanze ho abbandonato i post filosofici. Ho però scritto e discusso molto su certi argomenti, sono solo in attesa di avere un quadro coerente da presentare, insieme ad una piccola sorpresa.